[g] Foto Gallery 
 
[c] Contattaci 
 
 
[q] domande? 
 
 
 
[h] Home 
fotografie di Olgiate Molgora
 
 
 
CONOSCERE OLGIATE: CHIESE
Chiesa parrocchiale di S. Zeno
L'attuale chiesa parrocchiale è stata edificata a partire dalla seconda metà del Settecento su un terreno agricolo attiguo alla chiesa più vecchia, divenuta troppo piccola per la popolazione crescente.

La vecchia chiesetta di San Zeno, grande all'incirca quanto quella di Mondonico, si trovava presso l'entrata dell'attuale chiesa del parroco ed occupava in parte l'odierna sacrestia. Attorno c'era il cimitero, mentre a sud, verso Borlengo, si trovava la vecchia casa del sacerdote. Per il resto solo campi e vigneti, mentre a poca distanza sorgeva l'antica cascina di Borlengo.

Non c'era nessun campanile", ma in cima alla casa del parroco, su tre pilastri, si ergevano due campane.

Fu nei primissimi anni del Seicento che l'arcivescovo Federico Borromeo, di manzoniana memoria, ordinò di edificare un campanile vero e proprio facendolo pagare dai fedeli e di costruirlo presso la casa parrocchiale. E così fu fatto: la piccola chiesa ora aveva un grande campanile!
I lavori di costruzione dell'attuale chiesa "sono iniziati nell'aprile 1750 e, in particolare la prima pietra fu posta il 28 aprile 1750 dal nobile sig. Giovanni Battista Sala. [...] I lavori di costruzione proseguirono a rilento per evitare di accumulare grossi debiti, poiché sia l'edificazione, sia la decorazione della chiesa furono fatte da gente del luogo. [...] D

Della vecchia chiesa non rimane più nulla, eccettuata una colonna posta in casa parrocchiale (così dice la leggenda) e il battistero in pietra che risale al 1585."
"Il campanile, dopo la costruzione della nuova chiesa, risultava sproporzionato rispetto alla mole della chiesa, e pertanto fu rialzato nel 1858."

Nel 1998 si intraprese un laborioso progetto di restauro per il campanile che fece emergere nella parte bassa una meridiana e nella parte più alta un orologio.

Ecco come ricorda il campanile a restauro ultimato don Giancarlo Cereda che in quegli anni ne seguì i lavori: "Adesso possiamo ammirare i primitivi lineamenti del campanile, leggervi a prima vista i suoi più importanti momenti storici e contemplarvi i suoi colori di un tempo. Possiamo veramente esclamare: ‘Il nostro campanile è bello, quanto è bello!"

(da Fides per millennium. Il decanato di Brivio, storico erede dell'antica pieve, a cura della Commissione Cultura del Decanato, Brivio, Decanato di Brivio, 2000, pp. 231-245 e da Il campanile di San Zeno. Voce antica e nuova, Olgiate Molgora, Parrocchia di San Zeno, 1998)

Curiosità:

- Concerto solenne delle campane di San Zeno [Youtube]

 
 
 
   
grafica di contorno grafica di contorno